Istruzioni per l'uso
A Il Paziente Responsabile

Author: Gianpiero Pescarmona
Date: 09/05/2010

Description

L’evoluzione delle conoscenze mediche e’ oggi cosi’ rapido che persino il valore dei titoli di studio non e’ piu’ da considerarsi permanente ma deve per legge essere integrato da corsi di aggiornamento continuo.

Anche il paziente deve apprendere a porsi delle domande e a trovare le risposte, utilizzando i canali di informazione adeguati.

Scopo del Paziente Responsabile e’ quello di fornire una serie di strumenti teorici, volti a definire le caratteristiche dei sistemi biologici e le loro interazioni con l’ambiente, che permettano di inquadrare la sequenza degli eventi che portano alla malattia e contemporaneamente di giudicare l'attendibilità delle fonti cercate.

I concetti generali discussi si possono trovare

e sul sito Il flipper e la nuvola (http://flipper.diff.org/app/)

A tal fine si possono usare due approcci:
il caso clinico: in questo caso si tratta di capire come il diverso patrimonio genetico e la diversa storia del singolo influisca sul sintomo o meglio sull’insieme dei sintomi del paziente.
Il meccanismo molecolare: in questo caso si tratta di definire con esattezza a livello molecolare gli effetti di ormoni o citochine (IL-6, Interferon, ormoni tiroidei etc), il ruolo del polimorfismo dei recettori e del loro livello di espressione, il ruolo dell’eta’ nel modificare la risposta dell’organismo agli stimoli ambientali.

L'uso del sito "Flipper e nuvola"

Registrazione tramite New User e seguendo le istruzioni. Usare come e-mail quella ufficiale con il numero di matricola; questo permette di essere registrati automaticamente

Lo studente è autorizzato a scrivere commenti a tutti i file (Reports, Items, Pathways, Rules, Tools) e a creare nuovi Items, Reports,Pathways, a seconda del tipo di informazione che ritiene debba essere modificata. Per creare un nuovo file utilizzare i tasti rossi che compaiono sul menu a sinistra in basso (solo se ci è registrati e si è entrati con la Password). Occorre dare un titolo al file (possibilmente in inglese e con tutte le iniziali maiuscole), e scrivere qualcosa nel campo Description. E' opportuno scegliere una voce del Mesh (Inglese) quando serve; tale scelta è importante perchè permette di ritrovare facilmente i campi tra di loro collegati. Provare ad andare sulla pagina iniziale (Menu a sinistra, premere pulsante About). Nella finestra della prima pagina con parole di dimensione diverse (voci del Mesh tanto più grandi quanto più numerosi sono i link) cliccare su una qualunque voce per vedere quello che si trova.

La Malattia

La malattia esiste come sensazione di disagio dell'individuo, che vuole essere liberato di questa sensazione spiacevole; e' quindi sempre psicosomatica, perché basata su un riconoscimento soggettivo. L'individuo si rivolge al medico perche' si sente malato.

Tale riconoscimento è basato su una valutazione comparativa tra lo stato di benessere e quello di malattia, e si basa sulla presenza di segnali di inadeguatezza dell'organismo rispetto alla situazione ambientale. Tale inadeguatezza può derivare da:

  1. un rischio esterno reale (infezione, trauma, freddo, etc.),
  2. una reale debolezza e incapacità dell'organismo ad affrontare le normali difficoltà della vita (denutrizione, anoressia, ipoossia, invecchiamento)
  3. un'alterata interpretazione dei segnali
    • a livello periferico (ipersensibilità del sistema nervoso da carenza di calcio, di vitamine etc., che amplifica eccessivamente i segnali dall'esterno)
    • a livello centrale (malattia psichica)

Ciascuna di queste tappe è controllata a livello molecolare e cellulare da tutta una serie di equilibri sensibili alle condizioni locali e connessi tra di loro da numerosi sistemi di regolazione a struttura reticolare.

Lo sforzo del ricercatore e/o dello studente deve essere rivolto alla comprensione dei meccanismi molecolari del comportamento normale (inconscio perche’ l’adattamento all’ambiente viene organizzato in maniera automatica) e di quello patologico (sintomo) che pero’ deve essere interpretato non come evento nuovo ma come distorsione del comportamento “normale”, che di solito non e’ investigato perche’ inconscio.

CONSIGLI:

Spesso la ricerca semplice con Google da ottimi risultati, ma spesso porta anche su siti poco controllati e di dubbia utilità (controllare sempre che le informazioni rilevanti siano suffragate da prove e da citazioni bibliografiche). La Wikipedia in lingua inglese è spesso fonte di informazini ottime, precise ed aggiornate. Lo stile non cui vengono fornite è il più adatto al web e va seguito qualora si scriva su questo sito.

AddThis Social Bookmark Button